15 marzo 2018

Cante J’euv 2018

proloco cante 2018

Dopo il successo dell’edizione 2017 del “Cantè J’euv Roero” tenuasi a Vaccheria (fraz. Guarene), l’edizione 2018 si terrà il prossimo 24 marzo a Ceresole d’Alba 

Un nuovo capitolo per un appuntamento diventato ormai immancabile (tanto da guadagnarsi dal 2011 il titolo di “Meraviglia italiana”) e che nel 2017 ha ospitato oltre 25 mila persone per una serata all’insegna della musica, del buon cibo e del divertimento. 

Cantè j’Euv  (fonte: http://http://langhe.net/event/cante-jeuv-roero)

Il Cantè J’Euv, o “questua delle uova” è un’usanza quaresimale che si svolgeva in tutto il Piemonte meridionale: Langhe, Roero, Monferrato, Alessandrino e Acquese.

Per dare il benvenuto alla primavera, gruppetti di giovani, al ridestarsi della natura e del nuovo ciclo vitale, prendevano nottetempo la via delle colline e raggiungevano le aie delle cascine più lontane.

Qui si improvvisavano musici e cantori ed intonavano un canto sotto le finestre dei padroni di casa, aspettando che si destassero dal primo sonno per chiedere un dono in cambio dell’auspicio di nuova vita di cui erano portatori.

I contadini, spesso svegliati dall’abbaiar dei cani, scendevano nei cortili e donavano uova fresche o altri generi alimentari, che il gruppo di questuanti avrebbe conservato fino al lunedì dell’Angelo per preparare frittate durante la “merendina” di Pasquetta.

Alle famiglie avare che non aprivano la porta erano riservate alcune strofe di “maledizione” che la comitiva intonava per castigare la casa e gli abitanti che non accoglievano di buon grado lo spirito benefico primaverile di cui si sentivano ambasciatori.

Questo antico rito di propiziazione è stato fortemente radicato fino al periodo fra le due guerre.

Dagli anni ’70 molti gruppi locali hanno iniziato a riproporre spontaneamente il Cantè J’euv e nel 2000 si è costituito un “Comitato Cantè J’euv” che ha fatto della questua un evento di vaste proporzioni con finalità di recupero della tradizioneunita alla promozione turistica del territorio.

Ogni anno i gurppi di cantori spontanei dei Comuni del Roero si ritrovano insieme per una grande festa, una nottata di folkloremusica, canti, goliardia e convivialità con i banchetti enogastronomici delle Pro Loco del Roero.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi